Imparare a dire di no

Non osare dire di no? Fa Se si ottiene troppo spesso? Vediamo cosa c'è dietro questo comportamento e come possiamo porvi rimedio.

Imparare a dire che non è una delle cose più difficili del mondo. A maggior ragione quando stiamo attraversando una brutta stagione o quando la vostra autostima non cammina molto luminoso. La cosa peggiore non è sapere, non significa dire che è peggiorata ulteriormente minare l'autostima.

In questo rapporto si analizza il motivo per cui e rivedere alcuni esercizi che siamo in grado di mettere in pratica per imparare a dire di no.

Intendi dire di no

Imparare a dire di no, non significa che dobbiamo negare tutto. Significa essere liberi di fare le cose che vogliamo fare o che ci sembra opportuno, non importa quello che gli altri pensano e senza essere trascinati in colpa.

Significa che, quando il buon senso, il cuore o ci dirà di dire sì, dire di sì, e quando diciamo che dobbiamo dire no, dire di no, liberamente. Saper dire di no, significa avere il coraggio di mostrare al mondo come siamo, con coraggio e onestà.

Quando a dire di sì e quando dire di no

La saggezza di distinguere quando dire sì e quando a toccare tocca dire di no, è una questione molto complessa. Le cose non sono mai in bianco e nero. La vita ha infinite sfumature e ogni situazione richiede una decisione specifica. Nel corso del tempo, l'esperienza e un sacco di libertà, può venire a sentire maggiore sicurezza quando si prendono decisioni.

Tuttavia, fino ad ottenere la saggezza e imparare a gestire con facilità al momento di decidere, è indispensabile applicare vera onestà di dire apertamente e liberamente ciò che pensiamo sia opportuno o meno.

Saremmo sbagliato? Senza dubbio. Ma è proprio gli errori e sperimentare ciò che ci avvicina, sempre più, alla nostra saggezza interiore. Una volta che attuiamo questa libertà e osservare le conseguenze, avremo molto più chiaro chi siamo e cosa vogliamo.

Perché non dire di no

Questi sono alcuni dei motivi che spingono noi a dire di sì troppo spesso:

    • Paura di affrontare situazioni spiacevoli

      Uno dei motivi per cui non osiamo dire di no, è per paura di generare situazioni di conflitto che conosciamo ci troviamo di fronte. Pensate a una cosa: la legge di attrazione funziona in tutte le direzioni e, quasi sempre, le persone che si sentono vittime attraggono e sono attratti dai carnefici (in senso figurato a volte, a volte in un senso molto reale). Se abbiamo davanti a noi è un boia che ha sempre soddisfare solo preso due gol inutili. La prima, creando un circolo vizioso in cui più diamo, meno che riceviamo e ci sentiamo peggio. La seconda: a perpetuare atteggiamenti dannosi in altri, rendendo il boia credere che il loro sistema funziona, che continuerà ad esercitare il suo potere ingiusto su di voi e gli altri.

    • colpa

      A volte ci sentiamo in dovere di dire sì perché siamo in debito con gli altri. Le persone che ci amano e alla quale ci sentiamo dare qualcosa quando, in generale, a quella classe di persone semplicemente il nostro amore. In questo caso è di misurare le forze. Se si sente la forza e l'energia per fare molte cose per gli altri, perfetto. Ecco come il mondo gira, dare e ricevere. Ma se non si ha molto da dare agli altri in questo momento, non dimenticare qualcuno di molto importante che ha bisogno di voi: voi. Pensate a voi stessi come se fosse un bambino che ha bisogno di attenzione è la negherebbe? Se si sente il bisogno di proteggere gli altri quando hanno bisogno di voi, ricordate di proteggere te quando ne hai bisogno.

    • paura delude

      Dietro la paura degli altri deludenti, quasi sempre un senso di inferiorità, un bisogno malsano per l'accettazione è nascosto. In questo caso è abbastanza comune a ripetere schemi di comportamento sempre scegliendo persone che ci mostrano ancora una volta che non siamo degni o indegni di amore. Pensateci. Quando qualcuno vuole un'altra persona, il rispetto e accettare. Forse è il momento di scoprire che tipo di persone intorno a voi. Hai tutto il diritto di esprimere ad alta voce le vostre preoccupazioni, i vostri desideri e negativo. Esso non può avere troppo in comune con quelli che non sono in grado di capire. Forse c'è tempo per scegliere le relazioni più costruttive. Ma per sapere come sono le persone intorno a te, è necessario trovare il coraggio di provarli; è necessario che avete il coraggio di esprimere ad alta voce chi siete e ciò che si desidera.

    • Crediamo che siamo indispensabili

      No, non sono essenziali. Io di solito dire spesso e qualche volta quello che devo ricordare a me stesso, perché è facile da dimenticare. Noi pensiamo che gli altri non sanno fare a meno del nostro tempo e fatica, poiché sappiamo meglio di loro le cose. Non è vero. Penso che danno senso alla vita a seconda di quanto abbiamo bisogno l'altro è sbagliato. Altri si hanno. Bisogna essere protagonista della propria vita, non gli altri. Perché in caso contrario, si rischia di perdere la vera soddisfazione è quella di evolversi liberamente senza ignorare le urlanti nostri cuori e che cosa siamo venuti a fare. Inoltre, in molte occasioni, dicendo che non è il modo migliore per aiutare gli altri essere forte e autosufficiente.

    • bradipo

      atti automatici e incuria possono portarci lontano dalla felicità. Oggi siamo una persona diversa e un altro domani. Penso che abbiamo il diritto e il dovere di evolversi. E cambiare ed evolversi richiede molto sforzo. Il fatto che egli era per tutta la vita di una persona che tende a soddisfare gli altri, non significa che domani possiamo fare qualcosa di diverso. Se dici sì e soddisfare gli altri non genereranno conflitti, perfetto, non cambiano. Ma se una vocina dentro ti dice che qualcosa non è giusto, forse il momento di mostrare un lato più autentico di voi è venuto.

Alcuni esercizi per imparare a dire di no

    • Gioca spiacevole

      Vi proporrò un gioco. E 'piccolo e insignificante portare ad atti che vanno contro gli altri per favore, senza causare gravi danni fatto, solo per dimostrare come ci si sente quando non è compiacente. Si tratta di un esercizio affascinante che si impara molto. Proporrò diverse opzioni, ma si può fare tutto ciò che si può pensare, non è troppo drastico e genererà grandi conflitti, ma supponiamo che, in qualche modo, guardare male con gli altri o non fare ciò che si aspetta da voi . Ad esempio, la prossima volta che si va a un incontro sociale dove ci si annoia, non aspettare per chiunque di salire. Puoi essere la prima persona a dire lascio senza spiegazioni e senza giustificare vedere cosa succede (presto scoprire che non succede niente affatto). Oppure, quando si entra in uno stabilimento, non dare il buongiorno, o non rispondere a un saluto per vedere cosa succede, solo l'esperienza di esso. In alternativa, la prossima volta che vi dico un complimento non spiegano da soli o vi togliere importanza, dimenticare la modestia e solo dire grazie. L'esperienza come vi sentireste se aveste il diritto di fare qualcosa, anche se non quello che gli altri intendono per destra. Questo è un grande esercizio di umiltà mostrare agli altri di essere imperfetti, non tirar fuori il bello e perfetto che siamo.

    • In situazioni estreme

      A volte ci sentiamo così arrabbiato per fare qualcosa che in realtà non ha voluto fare, arriva un momento in cui si sfruttano generare più situazioni di conflitto se avessimo detto di no, gentilmente, fin dall'inizio. Se si vive una di quelle situazioni borderline e sente che è necessario poco per esplodere, suggerisco che avete il coraggio di affrontare la situazione. Quella prima dell'esplosione arriva, si armes coraggio di sedersi davanti alla persona interessata e manifesta ad alta voce ciò che si sente. Ma lo prendo, ancora una volta, come se si trattasse di un gioco. La cosa più sicura è che se non siete abituati, va male e non è possibile trovare le parole giuste. Ma non importa. In questo gioco non si vince chi fa bene, ma chi osa farlo. Il giorno in cui il coraggio di esprimere apertamente le vostre preoccupazioni, si può avere una lezione importante: si può fare, anche sbagliato. E potrai fare meglio la prossima volta, quando si guadagna esperienza.

Conseguenze di dire no

Il mancato rispetto delle aspettative degli altri, non è generalmente ben accolta, tanto meno quando non comporta soddisfare i loro desideri. Tipicamente, in un primo momento, si verifica un conflitto. Ma allora possono essere situazioni molto interessanti:

    • di considerare

      Quando ci esprimiamo a voce alta ciò che sentiamo, stiamo dando e stiamo dando agli altri la possibilità di vedere la realtà da un altro punto di vista. Cioè, noi interagiamo. Se diciamo di no e esprimiamo il nostro modo di pensare, può essere che l'altra persona ci danno più interessante che i nostri argomenti e per noi di prendere in considerazione. Può darsi che il parere di quella persona veramente ci fa riconsiderare il nostro negativo o semplicemente una manipolazione stratagemma. Che si sente rapidamente nell'intestino. Se vi sentite ancora la rabbia, è che i loro argomenti si hanno convinto. Se, tuttavia, si sente un forte bisogno di dire di sì, allora si sarà in grado di farlo con il cuore e la vera generosità. La cosa è ben diversa!

    • Dobbiamo imparare la lezione

      A volte qualcosa può rifiutare di generare conflitti reali che possono essere molto illuminante nel valutare la situazione precedente. Ad esempio, siamo in grado di arrivare a distruggere un progetto o di una relazione con qualcuno che in realtà vogliono essere intorno. Se del caso, ci renderemo conto che la cura è peggiore della malattia. Ma questo non è negativo. Anche in questo caso, si tratta di un modo di vivere e, quindi, evolversi. Se questo è il caso, abbiamo imparato che a volte è necessario fare cose che non si vuole che noi facciamo perché, in cambio, stiamo ottenendo qualcosa di molto più importante (l'amore, la speranza, la forza, ecc). E questa è una buona lezione non si impara fino a quando non viene vissuta. La prossima volta che tocchiamo qualcosa che non si vuole fare, si farà più piacere, l'umiltà e la soddisfazione.

    • Ci dissociamo

      Altre volte, non significa dire rompere un rapporto che sicuramente non aveva nulla da darci. Cambiare situazioni radicate o dire addio può essere scomodo, ma necessario. Lungi dall'essere un trauma, dire addio ai torturatori è un vero sollievo.

    • Troviamo il rispetto

      Questa è l'opzione che sicuramente si verifica più frequentemente. Spesso pensiamo che le persone intorno a noi non sarà in grado di accettare o capire alcune decisioni in cui, il più delle volte, si verifica il contrario. Dire ad alta voce quello che sono e ciò che mi rende felice o infelice; lasciare che gli altri mi capiscono e accettano in un atto di generosità per gli altri e per me. Così momenti meravigliosi persi per paura delle conseguenze è un vero peccato.

Non hai mai vi siete trovati con persone che fanno cose che non lo farebbe mai, però, tutti sono d'accordo? Non hai conosciuto persone che dicono di no con calma e ognuno sembra giusto? E 'perché si accettano, e che profuma di distanza e la diffusione. Se ritieni che tu dici non è una brutta cosa, gli altri a capire che si tratta di una cosa negativa. Se si accetta di avere il diritto di esprimere i tuoi pensieri e le emozioni, altri accettano anche esso.

Imparare a dire di no ed esprimere i nostri pensieri è un esercizio di rispetto per la nostra persona. vale a dire, non dire di no, lungi dall'essere un atto di generosità, ma non porta a perpetuare comportamento malsano, per noi o per gli altri.

Per saperne di più